LinkedPA

LinkedPA

Portale Semantico per la Pubblica Amministrazione

Il movimento Open Data, soprattutto a livello governativo, è in grande crescita nel mondo e sta muovendo i primi decisivi passi anche in Italia, anche grazie all'iniziativa www.dati.gov.it .
L'assunto di base è che le pubbliche amministrazioni (PA) 'liberino' i dati in loro possesso e li rendano disponibili ai cittadini e alle aziende. Ai primi verrà quindi assicurato il diritto alla trasparenza degli atti amministrativi, mentre ai secondi sarà reso possibile creare nuova ricchezza dal mashup di questi dati, con i dati del mondo aziendale, per cerare nuove applicazioni che forniscano nuovi servizi al cittadino e migliorino l'efficienza delle PA e di tutto il sistema produttivo.

Rendere i dati Open è solo il primo passo e ci sono molti modi di farlo. Nella maggior parte dei casi si rendono disponibili in formati tabellari standard più o meno aperti (ad esempio Excel o CSV), ma la nuova frontiera è il Semantic Web e in particolare i Linked Open Data. In quest'ultima accezione i dati sono reperibili tramite interrogazioni di un motore semantico dall'esterno e in real time, senza alcuna intermediazione di formato o post processamento dei dati. Queste interrogazioni avvengono in maniera standard facendo riferimento a dei 'vocabolari' pubblici (ontologie), in modo che tutti possano riferirsi in maniera univoca ai nomi e alle proprietà relazionali dei dati, riducendo la possibilità di errori o di fraintendimenti.
Le stesse informazioni sono esposte direttamente sulle pagine web in modo trasparente per l’utente finale ma analizzabile dalle macchine (RDFa, Microformats, Microdata). Questo consente ai motori di ricerca di individuare semanticamente gli argomenti trattati nelle pagine web dando all’utente finale risultati più ricchi e precisi. Inoltre le pagine web che incorporano informazioni semantiche sono connesse al Global Giant Graph del web e diventano in piccoli elementi di un unico database globale semantico interrogabile dagli utenti.

LinkedPA si inserisce in questo nuovo filone del Linked Open Data offrendo una piattaforma Open Source per la pubblica amministrazione che consente di:

  • inserire nel backend del sistema tutti gli atti amministrativi che vengono automaticamente mappati secondo l'onotologia della PA (si veda di seguito),
  • gli atti amministrativi sono poi archiviati in un triple store e resi disponibili all'esterno tramite un endpoint SPARQL aperto (modalità machine to machine),
  • pubblicare i contenuti web incorporando automaticamente le informazioni semantiche codificate con lo standard RDFa,
  • fare riferimento a un ontologia creata dal basso per le esigenze di base della PA.

Il primo esempio pionieristico di questa iniziativa è il nuovo portale della Provincia di Carbonia Iglesias (www.provincia.carboniaiglesias.it) andato on line nel mese di settembre 2011 e già da oggi interrogabile secondo le modalità sopra citate (si veda questa sezione del sito).
LinkedPA ambisce a essere un'iniziativa aperta che vuole rappresentare un punto di aggregazione e proposta per il decollo dell'Open Data in Italia.
Per questo motivo rende già da oggi disponibile a tutti, tramite il presente sito (si veda la sezione ontologaPA del sito), sia l'ontologia della PA che le informazioni a corredo dell'iniziativa. L'ontologia della PA proposta è solo un punto di partenza che si innesta già da oggi nella vasta nuvola delle ontologie pubbliche con la prospettiva di crescere, essere modificata e armonizzarsi alle multiformi esigenze dei cittadini e del mondo produttivo.